Un’esperienza importante

Il giorno 14 febbraio i ragazzi della Under 14 con alcuni compagni della Under 16, si sono recati in visita al Memoriale della Shoah di Milano, Binario 21.
Tra il 1943 e il 1945 questo fu il luogo in cui centinaia di deportati furono caricati su vagoni merci che venivano agganciati ai convogli diretti ai campi di concentramento e sterminio (Auschwitz-Birkenau, Bergen Belsen) o ai campi italiani di raccolta come quelli di Fossoli e Bolzano.
Dagli stessi binari partirono anche numerosi deportati politici, destinati al campo di concentramento di Mauthausen o ai campi italiani.

 

12698426_10208770066917671_8963560463316351869_o

 

Crediamo sia stata una esperienza intensa e profonda.
Tutti i ragazzi, mentre prima di arrivare ridevano e scherzavano come sono abituati a fare quando sono insieme, una volta entrati si sono “trasformati”. Hanno seguito in silenzio e con la massima attenzione le parole della guida. Tra l’altro la guida ha usato come esempio e come filo della narrazione la storia di Liliana Segre che venne deportata a 14 anni, la loro stessa età.

Questo li ha molto colpiti come li ha molto colpiti la vita di una ragazza che da un giorno all’altro si vede espulsa da scuola e costretta ad abbandonare tutto quello che faceva all’indomani delle infami leggi razziali del 1938. Dopo la spiegazione i ragazzi si sono soffermati a guardare in silenzio i pannelli in cui venivano raccontate le storie di tante famiglie e di tanti giovani.

 

12716309_10208770066557662_3106465703168062244_o

 

Saranno alla fine 774 gli ebrei che partiranno da questo luogo, di loro solo 17 riusciranno a sopravvivere e a tornare.
Un’ esperienza che speriamo li abbia segnati, un piccolo passo per evitare che questo possa ripetersi, ed è bello sapere di averla fatta come squadra.


Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi