Il week end ovale del Velate Rugby. 10/11 marzo

UNDER 8

u8

Lecco, 11 marzo 2018
Ascolta. Piove dalle nuvole sparse.

Comunque si parte.
Lecco aspetta e nella migliore tradizione rugbistica spinti dagli impegni presi e da un po’ di sana retorica del sacrificio, giungiamo sulle sponde dell’Adda.

Campo, sponde, lago. Non sembra esserci soluzione di continuità. L’acqua è l’elemento dei bambini, si tuffano senza affanno nel torneo. I colori, vividi e definiti delle compagini in campo presto si sciolgono nella mota.

Piove sui loro volti silvani.

I piccoli gettano l’anima nel fango e la rincorrono senza paura, ma presto freddo e umidità avranno la meglio. Finiscono il girone in cinque. Eroici.

Testa, cuore e anima dei grandi li portano a dominare l’intero girone. Vogliono continuare, vogliono piantare la bandiera del Velate Rugby oltre questa palude. Ma piove. Il torneo è interrotto.

Docce, prima gelide ora calde ed un comodo terzo tempo. Tutti ora si sono rinfrancati.
Ora tutti a casa, camino, pasta al forno e Moscow Mule.

 

UNDER 10

_raw7538

Oggi per la nostra under 10 giornata positiva, sotto l’acqua battente e un gran freddo i ragazzi di Velate si sono comportati benissimo.

Scesi in campo per il riscaldamento di rito, il freddo e la pioggia si sono subito fatti sentire, ma i ragazzi senza demoralizzarsi hanno iniziato ad entrare nell’ottica della sfida.

Fatta la scelta delle squadre: 2008 più Vassalli e Caporello, 2009 al completo.

I più grandi hanno iniziato con Lainate andando subito in meta con Fernandez (in grande forma) e poi di nuovo a ripetizione altre due volte. Qualche minuto di confronto alla pari e subiamo la prima meta, ma subito i ragazzi si ributtano all’attacco: risultato finale 5-2.

Nella seconda sfida ci aspettano i Pirati. Partiamo bene, azione in progressione, sostegno, ruck avanti e meta. Ripartiamo ancora all’attacco, ma ecco che palla a terra gli avversari recuperano il pallone in ruck e arrivano a segnare.

Nelle seguenti azioni con scambi continui di fronte i velatesi vanno a punti per ben due volte. Ma ecco che i Pirati ritrovano l’orgoglio e accorciano le distanze. Complice la troppa sicurezza nel vantaggio, arriviamo in due minuti a subire il pareggio prima del temuto sorpasso. Finale 4-3. Grande partita, combattuta e di grande livello!

La partita successiva col Settimo non ha storia… per ravvivarla un po’ prestiamo i nostri giocatori e cerchiamo di renderla più equa e soddisfacente.

Anche per i 2009 stessa scena: grande prima partita che ha visto i ragazzi vincere 5 a 3 ed esporre un gioco di continua pressione in difesa e in attacco. Peccato per la seconda persa di una sola lunghezza all’ultimo minuto dopo una gara  combattuta col coltello fra i denti.

L’ultima partita della giornata è un derby: Velate 2008 contro Velate 2009: un infuriare di scontri tra piccoli draghi tutti infangati, con le maglie che pesano il doppio per la pioggia e la stanchezza addosso. Finisce con la vittoria dei 2009!

Grande giornata che ci permette di divertirci ma anche di crescere e recuperare una certa autostima che forse avevamo smarrito.

 

UNDER 14

Non ci sono foto a oggi purtroppo, per la prestazione delle due nostre under 14 in quel di Velate, domenica,complice il tempo pessimo. Due partite che sapevano di rugby antico, giocato al freddo e sotto un’ acqua ininterrotta.
L’avversario e’ nientepopodimenoche il Calvisano, squadra che a livello seniores e’ una delle piu’ forti d’Italia. L’arrivo dei loro under 14 con un pullman recante il logo del Calvisano sulla fiancata, gia’ intimoriva.
Si comincia con I grandi, il risultato (7-62) non da una informazione essenziale : I nostri ragazzi stanno migliorando di settimana in settimana. Il primo tempo se lo sono giocato con il Calvisano alla pari, le mete prese sono state dovute solo a svarioni in fase di attacco nostro, capita.. anche se non dovrebbe, ma significa anche che la squadra c’e’, come appare ormai da tre partite.
Purtroppo come la nostra prima squadra nazionale, nel secondo tempo crollano e questo spiega il risultato pesante. Grinta e motivazione sono le ricette per crescere velocemente, e se vanno avanti cosi sono sulla strada giusta. Bello spettacolo comunque
Sotto una pioggia che e’ aumentata via via, tocca ai Piccoli e cominciano a giocare e giocano a tutto campo.. come sempre aggressivi e determinati. Quello che si nota da fuori e’ che attaccano e non lasciano respiro, sia in fase difensiva che offensiva. Si intendono alla perfezione fra loro, e questo alla fine e’ il loro principale punto di forza, sono motivati non si arrendono e vincono. Il Calvisano si dimostra una squadra difficile che non molla , lotta sempre e questo ha reso la partita molto intensa fino all’ultimo. Risultato finale 55-12
Alla fine tutti I ragazzi sono stati lavati innaffiandoli con acqua fredda , per renderli piu’ presentabili alle docce. In doccia hanno poi trovato una temperature dell’acqua molto simile causa una interruzione serale della corrente. D’altra parte questo e’ Rugby mica ..
Nota di merito per I ragazzi del Calvisano che hanno lasciato degli spogliatoi quasi intonsi.
LA giornata prosegue poi con il 6 NAzioni e la partita della Nazionale maschile, che rimane il mistero dello sport italiano. Complimenti a quella femminile che vince invece, meritatamente.

 

 

COMPETIZIONE INTERREGIONALE PAVIA

Lombardia, Liguria, Piemonte – Under 15/16

ALESS

Il Velate Rugby si congratula con i suoi atleti Alessandro Brambilla, Noè D’Angelo, Samuele Tommasini, Elia Villa, Jacopo Bendotti, Enrico Ferreri e Lorenzo Perego che domenica hanno partecipato alla Competizione Interregionale.

Siamo orgogliosi di voi, bravi!


Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi