Il week end ovale del Velate Rugby – 27/28 gennaio 2018

UNDER 6

UNDER6

Bergamo, 28 gennaio 2018. I nostri piccoli dell’Under 6 si sono confrontati con i coetanei del Lecco, del Seregno e del Bergamo.

Anche se decimati dall’influenza, si sono presentati in 9 ma con la forza di venti.
Nulla li ha fermati: né le malattie né gli avversari. Hanno vinto quasi tutte le partite, ricompensandoci alla grande della levataccia della domenica mattina. Alla fine c’erano tanta gioia negli occhi e tanto fango sulle maglie.

 

UNDER 8

u8

Bergamo, 28 gennaio 2018

Velate Rugby 1981-U8

In terra orobica, al crocevia delle valli, una fredda e fangosa mattina attende i nostri dodici atleti che andranno formare due misurate compagini. Si gioca senza cambi, senza sosta e senza alcun risparmio di forze. Non si trovano molti risultati ma si è trovato molto nel gioco, nell’impegno, nella costruzione delle squadre. Atleti divertiti e soddisfatti. Questo conta.

per tutte le foto clicca qui

 

UNDER 14

u14

Cus Milano – Velate

Partono i ragazzini terribili del 2005 e sono subito scintille.
Come al solito mettono in campo grinta, intensità e tanta disciplina.

Il Cus è una bella squadra, organizzata e con un bel gioco alla mano ma oggi semplicemente i nostri hanno una marcia in più, finisce 17-12.
Continua la loro straordinaria crescita.
Grazie ragazzi del buon rugby espresso.
Adesso siamo ai grandicelli e qui il risultato è impietoso …
Tantissimo a niente per un gran bel Cus con delle individualità davvero notevoli .
I nostri ci provano ma hanno ancora tanti problemi di linea e intensità, su questo ci possiamo e dobbiamo lavorare.Come al solito il morale della truppa rimane alto, gioioso e festoso….. Si divertissero così in campo !
Grazie ragazzi

 

UNDER 16

u16

28.01.2018 II partita del girone di ritorno Girone 2 Under 16 – Velate Rugby 1981 – Rugby Bergamo 1950

Prima partita in casa dell’anno, dopo due trasferte consecutive, è atteso a Velate il rugby Bergamo che all’andata ha rifilato una severa lezione ai nostri ragazzi che sono però riusciti a trasformarla in un nuovo meraviglioso cammino. Partendo da quel sabato di ottobre hanno infilato 8 vittorie consecutive e hanno scalato le pareti dell’inferno un centimetro alla volta (cit. Ogni maledetta domenica –

discorso Al Pacino) risalendo al primo posto.

Si inizia e da subito Bergamo ci mette pressione però il muro difensivo si crea sempre e reggiamo molte bene in difesa. Dopo qualche minuto riusciamo a portarci nella metà campo avversaria e dopo una mischia nei loro 22 il nostro mediano di mischia prende la palla e con un tuffo riesce a schiacciare in meta. Nessuna trasformazione e punteggio sul 5 – 0.

Ripartiamo e con una bellissimo azione del primo centro che divincolandosi dal muro avversario percorre tutto il campo e deposita in mezzo ai pali. Questa volta si trasforma e ci si porta sul 12 – 0.

Qui comincia il momento difficile, i ragazzi pensano all’andata vorrebbero imporre il loro gioco ma allo stesso tempo mentalmente si rilassano, si pensa di aver già vinto, ma il Bergamo ha un’ottima reazione e su un nostro passaggio eseguito con sufficienza ecco l’intercetto che taglia la nostra squadra e permette a loro di realizzare la prima meta in mezzo ai pali, trasformazione e punteggio sul 12 – 7. Si chiude il primo tempo, si cerca di risollevare gli animi smarriti cercando di tirar fuori ai ragazzi tutta l’energia che hanno.

Si riparte ma il momento delicato continua, pochi cambi in panchina e Bergamo va di nuovo in meta dopo un’insistente azione nella nostra metà campo. Per fortuna non arriva la trasformazione e ci si ritrova sul 12 – 12.

Qui succede qualcosa, nel momento più difficile dopo essersi visti rimontare 2 mete i nostri ragazzi tirano fuori tutto quello che hanno e si riportano decisamente nella metà campo bergamasca il gioco diventa ruvido i placcaggi si fanno sentire le mischie spingono e in occasione di una di queste la terza linea parte con vigore e schiaccia in meta. Giornata difficile per le trasformazioni e si rimane sul 17 -12. Il Velate insiste sull’onda dell’entusiasmo dopo che la mischia attira gli uomini nelle ruck si apre velocemente sui centri che vanno di nuovo in meta.

Come prima nessuna trasformazione ma si fissa il risultato sul 22 – 12. Fischio finale e tanti applausi a questi ragazzi che hanno sofferto e reagito alla grande.

Il cielo è sempre più azzurro sopra a Velate.

Prossimo appuntamento sabato 10 febbraio a Rho.

per tutte le foto clicca qui

 

Under 18 Monza-Velate

U18

A Bergamo contro il Bergamo vinto 24-5 (mete 4-1).

Primo tempo con i primi 25 minuti con le squadre che ci alternano nel possesso palla senza creare pericoli per le difese. Si mettono in evidenza nelle mischie ordinate le prime linee delle due squadre che sin dal primo ingaggio si danno battaglia. La prima volta che il Monza riesce a passare la prima linea di difesa del Bergamo si porta all’interno dei 22, ma viene fermata con un fallo dalla difesa del Bergamo, Radice da posizione centrale sbaglia.

Si riparte da un 22 ma il Monza si fa più aggressivo, costringe gli avversari ad arretrare finché non commettono un errore di trasmissione che permette a Radice un intercetto che lo porta a varcare la linea di meta con successiva trasformazione (7-0). Non succede più nulla e finisce il primo tempo. Il secondo tempo inizia con i ragazzi del Monza più convinti dei propri mezzi e dopo avere vanificato un’ occasione per un passaggio in avanti a pochi metri dalla linea di metà riescono a segnare ripartendo da una touche avversaria rubata da Malandra, che seppur fermato sui 5 metri riesce a passare la palla a Bertoni che in sostegno schiaccia in bandierina, meta non trasformata (12-0). Passano 5 minuti e iI Monza segna ancora con Leotta ma la metà non viene concessa per un in avanti sull’ultimo passaggio.

Monza ormai comanda il gioco e su una touche ai 5 metri avversari, sfruttando un errore del loro tallonatore che sbaglia il lancio, recuperano il pallone e segnano con Schirone, meta trasformata da Radice (19-0). Bergamo reagisce subito e recuperando il pallone dopo il riavvio del gioco segna in bandierina, meta non trasfomata (19-5). Bergamo tenta il tutto per tutto per segnare ancora, ma commette un errore con un calcio di spostamento dove non ci sono giocatori del Bergamo in pressione, permettendo a Violato Pietro di fare un contropiede sfruttando le sue doti da velocista e segnare la quarta metà proprio allo scadere, meta non trasformata (24-5).

Grande partita dei ragazzi di mischia che hanno combattuto nelle mischia ordinate ed in touche togliendo al Bergamo le piattaforme per il loro lancio del gioco.

Bene salita difensiva e ottima prova del reparto arretrato che ha variato le fasi di attacco mettendo incertezza alla difesa del Bergamo.

Note positive:

– mischia del Monza ancora dominante in touche;

5 punti in classifica.

È però necessario essere più concreti e finalizzare le occasioni create.

La prossima settimana si riposa ma si deve preparare bene la partita dell’11 febbraio con Junior Brescia, ennesimo scontro al vertice.

 


Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi