Il Week end ovale del Velate Rugby

UNDER 6

U6

Gran bella giornata quella di domenica al campo del Velate, riscaldata da un tiepido sole, ma soprattutto dagli animi dei nostri atleti e del pubblico sempre numeroso.
Ritrovo alle ore 10 con le squadre Rugby Parabiago, Black Eagle Ambivere, Unione Rugby Saronno e Mosquito Rugby.
La nostra U6 ha fatto scintille e con tanta grinta è riuscita a vincere quasi tutte le partite. Ma la cosa che fa sempre da padrona è la felicità di giocare a prescindere dal risultato.
Ottima preparazione anche per il terzo tempo gestito e organizzato con maestria dai genitori. Pasta al ragù e pasta in bianco per gli atleti, panini con salamelle, stinco e patatine per tutti…. in conclusione  c’era il banchetto dei dolci realizzato dalle nostre mamme.
Dopo docce, terzo tempo e un pochino di relax i nostri bambini hanno ricominciato a giocare in campo in compagnia degli allenatori. È stato difficile condurli fuori dal campo per portali a casa… qualcuno, da vero rugbysta, con i pantaloni sporchi di fango.
Quando si torna a casa dopo aver trascorso una giornata come queste, è  vero, si è  stanchi, ma ricchi di magia della grande famiglia chiamata RUGBY.

per tutte le foto CLICCA QUI

 

UNDER 8

U8

Velate, 11 febbraio 2018

Aria fregia e téra gelada.
Ma ai nostri beniamini e ai loro ospiti non importa.
Partono tutti al massimo. Le squadre dei nostri ci mettono grinta ma a tratti mancano la giusta
concentrazione e l’affiatamento  per liberare il potenziale.
I prossimi allenamenti li vedranno molto impegnati su questi fronti.
Sorrisi felici e volti soddisfatti segnano la buona riuscita del concentramento.
Ad maiora Under 8 del Velate Rugby 1981!!!

per tutte le foto CLICCA QUI

UNDER 16

U16

10.02.2018 III partita del girone di ritorno Girone 2 Under 16 – Rugby Rho – Velate Rugby 1981

Ci sarebbe molto da scrivere su quanto stanno facendo in questa stagione i ragazzi del Velate U16, che in numero sempre molto ristretto stringono i denti e continuano ad andare avanti. Spirito di sacrificio certo ma anche una gran voglia di combattere, di non arrendersi anche quando le forze iniziano a mancare. Ci sono stati momenti in questi partita dove il down è stato sfiorato, la mancanza di cambi ha fatto crollare un paio di ragazzi per crampi ma dopo qualche minuto erano ancora in piedi a incitare i compagni. Il Rho spingeva tanto sopratutto in mischia (forse la mischia più forte incontrata) e per questo che iniziamo con un elogio alla prima linea e all’intero pacchetto di mischia che ha sofferto è indietreggiato sotto la spinta avversaria ma non ha mai ceduto e il suo pilone alla fine ha anche realizzato la meta che ci ha consegnato i 5 punti. Nei complimenti alla fine della partita l’allenatore rhodense ci ha detto “… è la prima volta che la mischia avversaria non crolla, si vedeva che era in difficoltà ma reggeva sempre …”.

La partita come dicevamo inizia dai numeri risicati ci presentiamo in 17 la squadra che ci ospita ne conta 22. Pronti via e siamo subito in attacco ci guadagniamo una punizione centrale non vicina ai pali. Il mediano con responsabilità trasforma (gli allenamenti sulla tecnica individuale cominciano a fare effetto).

Ci riportiamo in attacco e un arbitro forse un pò troppo fiscale ci concede una meta tecnica altri 7 punti e siamo 0 – 10.Si riparte e come detto prima, la loro mischia è più forte spinge molto e cominciano le sofferenze. Nonostante tutto difendiamo bene e corretti, qualche in avanti e poco altro. Concediamo una punizione e andiamo sul 3 -10. A questo punto veniamo puniti da una situazione di antigioco e il nostro flanker si becca un giallo rimaniamo in 14 potremmo affondare ma anche in questa situazione invece andiamo in meta e ci portiamo sul 3 – 17 a chiusura del primo tempo.

Si riparte ritorniamo in parità numerica, si gioca veloce a tutto campo le 2 squadre sono ben bilanciate ma anche ora riusciamo ad avere una supremazia territoriale su un nostro calcio in avanti il nostro centro corre a mettere pressione e si sa con l’ovale i rimbalzi sono strani e il nostro centro se lo ritrova tra le sue mani veloce corsa con i giocatori rodensi che non riescono a prenderlo ed è meta trasformata siamo sul 3 – 24.

Seguiranno altre 2 mete che fisseranno il risultato finale sul 3 – 36. Per la prima volta quest’anno siamo riusciti a mantenere inviolata la nostra area di meta.

Sono partiti in 17 da Velate ma rientrano con 36 punti segnati e 5 punti di più in classifica.

Prossimo appuntamento domenica 18 febbraio ore 15 con Raptors Valcavallina Rugby, tutti al campo i nostri ragazzi se lo meritano!

per tutte le foto CLICCA QUI

UNDER 18 MONZA-VELATE

U18

A Velate contro il Junior Brescia vinto 38-12 (mete 6-2).

Primo tempo con il Monza che parte forte e segna subito con Comi, con Radice che non trasforma (5-0). Brescia non ci sta e chiude Monza nella sua metà  campo, riuscendo a segnare una meta, dopo una insistita azione, approfittando di un errore nella salita difensiva metà non trasformata (5-5). Al riavvio del gioco per una decina di minuti le squadre si alternano nel possesso palla senza creare pericoli per le difese.

Il Monza mette in difficoltà la mischia del Brescia nelle fasi di conquista, sia nelle mischie ordinate che nelle rimesse laterali, mentre il Brescia riesce a mettere in difficoltà il Monza sui punti d’incontro, recuperando alcuni palloni con le contro ruck.

Al 25esimo il Monza riesce con un’azione corale a lanciare oltre la linea difensiva l’ala Armellotti ma è il n.8 del Brescia a tamponare l’azione con un placcaggio in extremis,  ma è il prelidio all’azione che subito dopo permetterà la segnatura di Violato Pietro, meta non trasformata (10-5). La partita si fa più nervosa e l’arbitro a distanza di 2 minuti assegna 2 espulsioni temporanee, una contro il Monza a Vicidomini per placcaggio alto e pericoloso ed uno al Brescia al 2 linea per aver sbilanciato il saltatore nella rimessa laterale.

Alla ripresa del gioco, sull’ultimo possesso prima del riposo, ennesimo recupero su un punto d’incontro del Brescia che giocando molto bene il pallone in transizione riesce ad andare in meta con il n.8, meta trasformata (10-12).

Il secondo tempo inizia con le squadre ancora in 14, ma il Monza sembra aver iniziato con un piglio diverso ed in un minuto segna la metà con D’Ercole, meta trasformata da Radice (17-12). Brescia cerca subito di reagire si porta all’interno dei 22 del Monza ma la difesa dei brianzoli è efficacie.

Il Monza incomincia a mantenere il possesso della palla e Radice utilizzando intelligentemente il piede costringe il Brescia a difendere gli spazi profondi diminuendo la densità della linea difensiva. La mischia diventa dominante sulle rimesse laterali ed il Brescia non riesce a più ad avere palloni giocabili, il Monza incomincia diventare vincente anche sui punti d’incontro rubando i possessi al Brescia e segnando ancora due volte con Ostoni e Acito, entrambe trasformate  (31-12).

Sull’ultima azione altra palla recuperata dal Monza e transizione efficace con metà in mezzo ai pali di Armellotti, trasformata da Radice (38-12).

Ennesima grande partita dei ragazzi di mischia che hanno dominato nelle mischia ordinate ed in touche.

Ottima prova del reparto arretrato che soprattutto nel secondo tempo è risultato efficace sia nella fase difensiva che in quella d’attacco.

Note positive:

– mischia del Monza ancora dominante;

5 punti in classifica.

È  però necessario migliorare sia la salita difensiva, rendendo piu efficaci i placcaggi, che la difesa del possesso sui punti d’incontro.

La prossima partita è il 18 febbraio con Varese, squadra che all’andata ci aveva messo in difficoltà costringendoci ad un pareggio.

per tutte le foto CLICCA QUI

 

 

 

 


Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi